Piante Officinali

Il settore delle piante officinali rappresenta un'affascinante alternativa alle coltivazioni tradizionali.

Abbiamo scelto di coltivare il cartamo ed il cardo mariano per i molteplici usi sia in campo erboristico che in quello bioindustriale. Ad essi aggiungiamo l'alloro e la salvia e non escludiamo in futuro di integrare ulteriormente le produzioni.

Cartamo : Carthamus tinctorius L.


Il cartamo è una pianta annua coltivata fin dall'antichità in Egitto, Cina, bacino del Mediterraneo ed Etiopia. I semi vengono utilizzati per la produzione di olio ricco di acidi insaturi, utilizzati soprattutto nell'industria farmaceutica e nella produzione di vernici.
L’olio di semi di cartamo è ricco di grassi polinsaturi che tengono sotto controllo i livelli di colesterolo “cattivo” (LDL) nel sangue e sono utili nella prevenzione di disturbi cardiovascolari ed arteriosclerosi.

L’olio di cartamo viene utilizzato per produrre margarine vegetali vitaminizzate e integratori naturali per chi soffre di carenze vitaminiche. Tra le azioni benefiche di quest’olio sembra esserci anche l’effetto coadiuvante nella perdita di peso e la medicina popolare gli attribuisce grandi proprietà: rinforza l’attività fisica e mentale e aiuta l’attività sessuale.

L’elevato contenuto di vitamina K conferisce ai semi di cartamo un’azione coagulante e antitumorale, oltre che renderli preziosi alleati nella prevenzione dell’osteoporosi.

Un infuso di cartamo, utile in caso di asma o tosse, può essere preparato mettendo 2 grammi di semi di cartamo in una tazza di acqua bollente per qualche minuto, filtrare la bevanda e unire un cucchiaino di miele.
Semi di cartamo
Cardo mariano : Silybum marianum


Il cardo mariano è una pianta erbacea biennale della famiglia delle Asteracee, presente in tutto il bacino del Mediterraneo.
E' noto sin dai tempi antichi per i suoi usi alimentari e le numerose virtù benefiche. In particolare è stato ed è tuttora impiegato nella cura dei disturbi di origina epatica. Esso contiene i tannini, sostanze naturali della famiglia dei Polifenoli, dotate di poteri astringenti, ottime nella cura delle ferite, delle emorroidi, nella riparazione dei tessuti lesionati. Il decotto di radici di questa pianta è un ottimo rimedio contro l'ipotensione (la bassa pressione sanguigna).

La tisana di cardo mariano è ottima per il fegato. Versare 150 ml d'acqua semi bollente su 2 cucchiaini di semi di cardo mariano tritati, lasciare riposare un quarto d'ora e poi filtrare. Berne una tazza 3 volte al giorno, mezz'ora prima dei pasti, per un periodo di 3 settimane.

Preview contenuti


Orticoltura

Zafferangelo produce ortaggi tipici del nostro territorio seguendo la stagionalità delle varie colture. Nell'arco       Segue....


Piante Officinali

Il settore delle piante officinali rappresenta un’affascinante alternativa alle coltivazioni tradizionali. Abbiamo scelto di coltivare il cartamo       Segue....


Proprietà

Zafferano: Sapore e Benessere
Qual'è la spezia capace di farsi apprezzare a tavola e, nello stesso tempo, essere un vero e proprio       Segue....


Zafferano

Nome scientifico: Crocus sativus L.
Introduzione sulla Specie :
E’ una pianta erbacea bulbosa perenne, che appartiene alla famiglia delle       Segue....